';
Pulsantiera di navigazione Home Page
Pagina Facebook Pagina Linkedin Canale Youtube Versione italiana
Notizie
Notizie legali

TUTELA DEI DATI PERSONALI

Commissione UE: adottate le decisioni di adeguatezza per il trasferimento dei dati personali nel Regno Unito.

La Commissione europea ha adottato due decisioni di adeguatezza per il Regno Unito, una ai sensi del Regolamento generale sulla protezione dei dati 679/2016 e l'altra per la Direttiva 2016/680 sulla protezione dei dati personali nelle attività di polizia e giudiziarie.

I dati personali possono ora fluire liberamente dall'Unione europea al Regno Unito, dove beneficiano di un livello di protezione sostanzialmente equivalente a quello garantito dal diritto dell'UE.

Le decisioni di adeguatezza facilitano ia corretta attuazione dell'Accordo commerciale e di cooperazione Ue-Regno Unito, che prevede lo scambio di informazioni personali, ad esempio per la cooperazione in materia giudiziaria. Entrambe le decisioni di adeguatezza includono forti garanzie in caso di divergenza futura, come una 'clausola di decadenza', che limita la durata dell'adeguatezza a quattro anni.

Il sistema di protezione dei dati del Regno Unito continua a essere basato sulle stesse regole che erano applicabili quando il Regno Unito era uno Stato membro dell'UE. Il Regno Unito ha pienamente incorporato i principi, i diritti e gli obblighi del RGPD e della Direttiva nel proprio sistema giuridico post-Brexit (c.d. "UK GDPR").

Per quanto riguarda l'accesso ai dati personali da parte delle autorità pubbliche nel Regno Unito, in particolare per motivi di sicurezza nazionale, il sistema del Regno Unito prevede solide garanzie. In particolare, la raccolta di dati da parte delle autorità di intelligence è, in linea di principio, soggetta alla preventiva autorizzazione di un organo giudiziario indipendente. Qualsiasi misura deve essere necessaria e proporzionata a ciò che si intende ottenere. Chiunque ritenga di essere stato oggetto di sorveglianza illecita può adire il Tribunale dei poteri investigativi. Il Regno Unito è inoltre soggetto alla giurisdizione della Corte europea dei diritti dell'uomo e deve aderire alla Convenzione europea dei diritti dell'uomo nonché alla Convenzione del Consiglio d'Europa per la protezione delle persone rispetto al trattamento automatizzato dei dati personali, che è l'unico trattato internazionale vincolante in materia di protezione dei dati. Questi impegni internazionali sono elementi essenziali del quadro giuridico valutato nelle due decisioni di adeguatezza.

Per la prima volta, le decisioni di adeguatezza includono una cosiddetta 'clausola di decadenza', che ne limita rigorosamente la durata. Ciò significa che le decisioni scadranno automaticamente quattro anni dopo la loro entrata in vigore. Dopo tale periodo, le decisioni di adeguatezza potranno essere rinnovate, tuttavia, solo se il Regno Unito continuerà a garantire un livello adeguato di protezione dei dati. Durante questi quattro anni, la Commissione continuerà a monitorare la situazione giuridica nel Regno Unito e potrebbe intervenire in qualsiasi momento, se il Regno Unito si discosta dal livello di protezione attualmente in vigore. Qualora la Commissione decidesse di rinnovare l'accertamento di adeguatezza, il processo di adozione riprenderebbe.

I trasferimenti ai fini del controllo dell'immigrazione nel Regno Unito sono esclusi dall'ambito della decisione di adeguatezza adottata ai sensi del RGPD al fine di riflettere una recente sentenza della Corte d'appello di Inghilterra e Galles sulla validità e l'interpretazione di alcune restrizioni dei diritti di protezione dei dati in questa area. La Commissione valuterà nuovamente la necessità di tale esclusione una volta che la situazione sarà stata risolta ai sensi del diritto britannico.

L'accordo commerciale e di cooperazione Ue-Regno Unito (Tca) include un impegno da parte dell'Ue e del Regno Unito a mantenere elevati livelli di standard di protezione dei dati. Il Tca prevede inoltre che qualsiasi trasferimento di dati da effettuare nel contesto della sua attuazione deve rispettare i requisiti di protezione dei dati della parte trasferente (per l'Ue, i requisiti del Gdpr e la Direttiva sull'applicazione della legge). L'adozione delle due decisioni di adeguatezza unilaterali e autonome è un elemento importante per garantire la corretta applicazione e funzionamento del Tca. Il Tca prevede un regime provvisorio condizionale in base al quale i dati possono fluire liberamente dall'Ue al Regno Unito. Questo periodo intermedio scade il 30 giugno.
Stampa la pagina